Genova.- Oggi presentazioni del libro di Paolo Tachella sull’Albergo dei Poveri di Genova

Il libro di Paolo Tachella è una storia raccontata in maniera avvincente. E’, d’altra parte, una storia fondata sulla lettura, la conoscenza approfondita e lo studio dei documenti dello strerminato archivio dell’Albergo dei Poveri.


Paolo Tachella si è proposto, infatti, di descrivere e raccontare quale sia stata la “vita quotidiana” nell’Albergo dei Poveri di Genova nel corso dell’Ottocento. Secolo di grandi trasformazioni, eppure, per l’Albergo, di “continuità” forse anche più che di “cambiamento”. Sullo sfondo ci sono nuovi modi di intendere la povertà, il lavoro, il rapporto con la città.




Introdotto da un testo di mons. Vincenzo Paglia, il libro di Paolo Tachella – ricchissimo di temi e di spunti – è corredato da fotografie e da tabelle (conti di cassa, bilanci ecc.).

Presentano “L’Albergo dei Poveri di Genova. Vita quotidiana, continuità e cambiamento di un”azienda benefica’ tra Sette e Novecento” (Stefano Termanini Editore, 2018 – ISBN 9788895472584):

– MARCO DORIA, ordinario di Storia Economica, Università di Genova

– PAOLO L. BERNARDINI, ordinario di Storia Moderna, Università dell’Insubria.

– Intervengono MARCO SINESI, Commissario dell’ASP Brignole, e l’Autore.

Il libro si può acquistare nelle principali librerie e, con uno sconto promozionale, sul sito della casa editrice, tramite il presente link: https://goo.gl/XHZrxb

La cartella stampa completa si scarica da qui: https://goo.gl/6wtbBD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.