Genova.- Giovedì 30 maggio, ore 17.45, Sala A di Regione Liguria “Sanità in Liguria: una riflessione a tutto campo”.

Tavola rotonda “È ora di curare la sanità in Liguria” – giovedì 30 maggio, ore 17.45, Sala A di Regione Liguria (via Fieschi 15). “Sanità pubblica, attenzione alle fasce deboli, accessibilità alle cure, malattie croniche: una riflessione a tutto campo”.

Giovedì 30 maggio, Linea Condivisa organizza a Genova la tavola rotonda “È ora di curare la sanità in Liguria”: un dialogo, aperto ai contributi del pubblico, per affrontare il nodo di un’organizzazione sanitaria tutt’ora incapace di rispondere alle reali esigenze dei cittadini. Punti fermi: il primato della sanità pubblica, la cura delle fasce deboli, la gestione delle cronicità in connessione all’età media avanzata, la presa in carico complessiva del paziente. Appuntamento fissato alle 17.45 presso la sala conferenze A di Regione Liguria, in via Fieschi 15.

«Un’iniziativa importante, sulla materia che impegna maggiormente la Regione. Infatti, oltre il 70% delle risorse finanziarie del bilancio ligure sono destinate all’organizzazione sanitaria – dichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino, fra i promotori dell’iniziativa –. Una riflessione a tutto campo, in una regione in cui la sanità non è certo tra le migliori d’Italia. La Liguria non si inserisce fra le regioni di riferimento per la definizione dei criteri di qualità dei servizi erogati (le cosiddette regioni “benchmark”) come Emilia, Toscana, Veneto o Piemonte. C’è poi l’annosa questione del nuovo ospedale di Erzelli che ha già generato polemiche e contraddizioni in merito all’acquisto dei terreni e alla vicenda immobiliare conseguente».

«In un momento in cui si parla con insistenza di tagli, di continue fughe di pazienti verso altre regioni e di una massiccia avanzata del privato negli ospedali (come a Bordighera, Albenga e Cairo) la cura dei pazienti, l’attenzione verso le lavoratrici e i lavoratori e le loro condizioni contrattuali, l’efficacia dell’organizzazione sanitaria sono al centro della nostra riflessione – spiega Iole Murruni, presidente dell’associazione Linea Condivisa, promotrice dell’iniziativa – per noi appare del tutto inadeguata e manchevole la direzione politica impressa dalla giunta regionale e dall’assessora Viale». «Analizzeremo le difficoltà del nostro sistema sanitario regionale a partire da varie prospettive. Una fra queste, le indicazioni e le linee guida sulla valutazione dei dati informatici. Da 30 anni la regione raccoglie informazioni utili sui pazienti: stato di salute, terapie, analisi effettuate. Eppure non le organizza ai fini della programmazione e a vantaggio della popolazione – spiega Michele Piccardo -. Il risultato è un sistema lento, non interconnesso, senza direzione. E si finisce soltanto a parlare di soldi che non ci sono: ma quanti risparmi potrebbe generare un sistema informatico che funziona?».

Relatori dell’iniziativa saranno:
● Gianni Pastorino, consigliere regionale
● Marco Polese, medico di famiglia
● Caterina Iacopi, infermiera
● Michele Piccardo, già dirigente medico ASL3
● Annalisa Silvestro, ex senatrice della Repubblica Italiana. Past presidente federazione nazionale collegi infermieri Emilia-Romagna
e rappresentati sanitari, a tutti i livelli, della Liguria.
Modera l’avvocato Andrea Campi.

In un momento in cui si parla con insistenza di tagli, di continue fughe di pazienti verso altre regioni e di una massiccia avanzata del privato negli ospedali (come a Bordighera, Albenga e Cairo) la cura dei pazienti, l’attenzione verso le lavoratrici e i lavoratori e le loro condizioni contrattuali, l’efficacia dell’organizzazione sanitaria sono al centro della nostra riflessione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.